Home / Diario / E’ confermato! Ecco il nuovo “cammino”! “La Via Pagana a Compostela”…#camminosantiagofisterramuxía – Prolongación Xacobea a Fisterra e Muxía

E’ confermato! Ecco il nuovo “cammino”! “La Via Pagana a Compostela”…#camminosantiagofisterramuxía – Prolongación Xacobea a Fisterra e Muxía

4 – 18 marzo 2020

…tra un po’ dovrò tornare a riprendere i pezzi di cuore che ho lasciato nei miei luoghi dell’anima…o rimanerci!

Così, per ora, programmo il prossimo “cammino” nelle date comprese tra…

4 – 18 marzo 2020

Questa è già la bozza del progetto (quasi definitivo):

4 marzo:

volo Ryanair Orio al Serio/Santiago de Compostela
VOLO FR4578
Partenza – 19.15
Arrivo-21.50

(già prenotato)

5 marzo: Santiago-Negreira km. 21,70

A Pontemaceira cerimonie di connessione all’acqua nei mulini sul fiume. (Dirigersi verso la cattedrale. Lungo il cammino fermarsi alla P.zza Cervantes dove un tempo venivano bruciate le streghe. Offrire tabacco alla fontana che oggi sorge in luogo del patibolo.) Proseguire fino a P.zza Obradoiro e scendere le scale di fronte all’ingresso principale della cattedrale. Uscire per Rua das Hortas e proseguire dritti. Oltrepassare il semaforo seguendo sempre le frecce gialle direzione Fisterra. Sosta all’uscita della città in P.zza La Robleda per offerta tabacco e preghiera alla fontana delle 4 direzioni. Chiedere coraggio/intento/perseveranza. Il primo giorno di cammino è di 22 km. Non ci  sono alloggi intermedi. Fermarsi dopo il ponte del paese di Quintans e mettere i piedi  nell’acqua del torrente collegandosi all’intento. Sosta a Augapesada per bere e mangiare al bar O Cruxeiro: panino con frittata, insalata e acqua € 5,00. Tra la fine del paese di Ames e l’inizio di Carballo fermarsi alla fonte e mettere nuovamente i piedi in acqua offrendo tabacco. A Negreira visita della parte storica sotto le mura. Pernottamento a Negreira.

6 marzo: Negreira-Santa Mariña km. 20

Partenza ore 6,30. Arrivo previsto ore 14,30. Sosta e piedi nell’acqua sotto al ponte di legno lungo la strada. Alle 15,30 circa arrivo. A Zas (paese dopo Negreira) sosta alla cappella. Sdraiarsi sul muretto delle due spirali scolpite: riposare con la testa sopra la spirale.  Alla fonte de Rapote piedi in acqua. Sosta alla chiesina di San Mamede da Pena per meditazione sull’intento e al ponticello di legno lungo il percorso mettere piedi in acqua e offrire tabacco. Il secondo pezzo di strada è duro. Non ci sono luoghi dove sostare. Si attraversa un’area di allevamento intensivo di bestiame: sofferenza e puzzo. Fase alchemica della nigredo: morte e putrefazione. Pranzo all’arrivo alla Casa Pepa: frittata di patate, insalata, patate fritte e birra € 9,00. Pernottamento a Santa Mariña de Maroñas, Casa Pepa. Letti in camerata € 12,00. Nuovo e pulito. Prenotazione gratuita tel +34 981852881.

7 marzo: Santa Mariña-Olveiroa km. 15

Partenza ore 8,30. Arrivo previsto ore 13,30. Dopo mezz’ora di cammino fermarsi al cruxeiro templare (la croce sulla colonna) nel campo e offrire tabacco. Fermarsi spesso a contemplare in silenzio l’incanto del Monte Aro tra le fate. La cima del M.te Aro è un portale. Sosta sulla cima del M.te Aro per ringraziamenti e offerte di tabacco. Scendendo si incontra il cruxeiro di San Cristobal de Corzòn e un cimitero pieno di statue di angeli. Luogo mistico. Simboli esoterici, petroglifi e fiori della vita sulla scalinata. Se possibile celebrare una cerimonia di fumo sacro bruciando tabacco o incenso intorno alla colonna. Fase rituale della putrefazione. All’arrivo a Olveiroa si incontra subito l’Albergue O Peregrino è sulla strada provinciale, prima dell’ingresso in paese. Pasto in paese al bar O Peregrino: minestra di lenticchie, frittata, patate fritte e bevanda € 9,00. All’Albergue fare bucato/doccia. Pernottamento a Olveiroa, Albergue O Peregrino. Camere da 3 letti, bagni in comune, € 12,00. Prenotazione gratuita tel +34 981 741682. Noi pernotteremo a Casa Loncho.
(Deviazione con cerimonia di connessione alla Terra al dolmen Pedra da Arca. Per raggiungerlo: tornare indietro all’Albergue O Refuxio da Ponte (che avevate superato ieri); lì prendere la strada che lo fiancheggia a sx. Percorrerla tutta fino in fondo superando A Boudaneira. Alla fine della strada girare a dx in direzione OLVEIRA (non confondere con Olveiroa). Piccola sosta per colazione e meditazione al cruxeiro della chiesa di San Martin de Olveira. Proseguire superando i paesi di A Rebouta, Vilar fino a Regoelle. Al cartello VIMIANZO una freccia rosa indica A Pedra da Arca. Lasciare la provinciale e immettersi sul cammino sterrato a dx. Durata del cammino 3+3h. Alla Pedra-dolmen si fa una cerimonia di ingresso nella terra con offerta tabacco per risvegliare la memoria contenuta nei monoliti. Al ritorno pasto al bar O Peregrino, l’unico che da un piatto caldo). Pernottamento ad Olveiroa c/o Casa Loncho
(pernottamento € 15,00).

8 marzo: Olveiroa-Cee km. 18

Partenza ore 8,00. Arrivo previsto ore 15,00. Connessione alla pietra/memoria. Dopo un’ora di cammino circa si incontra sulla montagna un tratto lastricato di pietre verdi, tipo giada, dall’energia risanatrice: assorbono la stanchezzaSono pietre che assorbono la negatività. Sdraiarsi per terra sulle pietre verdi e chiedere ad alta voce la “DISATTIVAZIONE E DISTRUZIONE IMMEDIATA DI OGNI PROGRAMMA LIMITANTE E DI OGNI BLOCCO DEL RISVEGLIO FISICO MENTALE E SPIRITUALE”. Ripetere ad alta voce la richiesta 3 volte. Fase rituale morte degli attaccamenti/ego/giudizio. A Hospital, dove il cammino si divide tra Fisterra e Muxia, offrire tabacco alla concha con le due conchiglie opposte: ingresso nella dualità/manifestazione. Dopo mezz’ora circa, sul M.te das Buxantes, salire a piedi nudi sull’enorme pietra/balena che si incontra sulla dx e cantare offrendo tabacco alle memorie della vita. L’ultima ora di cammino, quando si vede l’oceano, è emozionante ma durissima. La discesa è ripida e le gambe stanche. Arrivo a Cee-Brens e sosta al delizioso Albergue O Bordòn, alla fine della discesa prima di entrare in paese. (Pernottamento € 15,00) Uso cucina. Bucato/doccia. Pedro, “mitico”, il titolare vi porta a fare la spesa in auto (il centro è lontano).

9 marzo: Cee-Finisterre km. 14

Partenza ore 9,00. Arrivo previsto ore 13,30. Sul cammino non c’è nulla da segnalare a parte la presenza costante dell’oceano e la connessione con la fine della terra. Durante il cammino si svelano segreti. E’ il giorno della verità. All’arrivo si festeggia il raggiungimento della meta. Autostima, orgoglio, condivisione. Scendere al porto per pranzare. Poi dirigersi al faro (2 km) e fermarsi alla fontana a metà strada per offrire tabacco riso e sale in ringraziamento. Contemplazione del tramonto dal Faro.

Bagno/purificazione nell’oceano alla Praia da fora. In estate il sole tramonta alle 22,00 circa.

Pernottamento : Albergue y pensión Finistellae (Pernottamento € 15,00) C/Manuel Lago Pais nº 7 – 15155 – Finisterre (A Coruña) · Teléfono: 637 821 296 . E-mail: reservas@finistellae.com

(tramonto)

10 marzo: Finisterre (alba)

Mattino presto alzarsi per raggiungere l’Ara Solis, oggi conosciuta come “Ermita de San Guillermo”, per salutare il sole che sorge nella parte orientale della penisola. Onorare l’est all’estremo ovest. Congiunzione di opposti. Cerimonia di saluti alle 7 direzioni. L’Ara Solis si raggiunge incamminandosi lungo la strada che porta al faro. Seguire la freccia girando a dx verso la montagna e salire lungo il sentiero principale fino a destinazione. Durata del cammino 1+1h. Ritorno al porto e colazione al Café La Frontera: si celebra amicizia, incontro di popoli e condivisione. 2 tostadas e 1 birra euro 8,50.

Tramonto Finisterre dalla “Praia da fora”, orientata perfettamente a ovest: si trova fuori nella parte occidentale della penisola: è indicata da una freccia vicino all’Albergue Ancora.

11 marzo: Finisterre-Lires km. 14,00

Partenza dopo colazione. Arrivo previsto in serata. Sosta alla Praia Do Rostro (è di strada) e cerimonia al vento. Libertà. Mezzo del cammino e inizio della fase di ritorno. A Lires sosta all’Albergue As Eiras (in cima al paese). Pasto: zuppa calda, insalata, calamari fritti e birra € 10,00. Nel pomeriggio passeggiata (40’ circa) alla Praia de Lires dove il Rio Castro sfocia nell’oceano. E’ un punto energetico forte. Celebrare cerimonia di connessione acqua dolce e salata. Offerte al mare. Se piove farlo all’indomani mattina prima di partire.

Pernottamento a Lires, Albergue As Eiras. Letti in camerata. (Pernottamento € 15,00) Prenotazione gratuita tel +34 981748180, www.ruralaseiras.com

Cerimonia di incontro delle 2 acque alla foce del Rio Castro. Per arrivarci scendere verso la riva del fiume e portarsi alla sua sx verso Fisterra (cimitero). Camminare circa 40’ fino all’ingresso del fiume nel mare. Il Rio Castro taglia a metà il tratto Fisterra-Muxia come una tau.

12 marzo: Lires-Muxia km. 14,70

Partenza per Muxìa. Arrivo previsto ore 16,00. Lungo il cammino c’è molto legno macerato per terra: inizio tratto rosso – rubedo – macerazione, humus. Al cruxeiro templare, dopo 1h 30’ di cammino circa, fermarsi a bere l’acqua della sorgente e offrire tabacco. Arrivo Albergue Bela Muxìa in fondo al paese. Bucato/doccia. Uso cucina. Tramonto a la Pedra de Abalar, antico luogo di culto celtico sul promontorio del M.te Corpiño in riva al mare. La Pedra de Abalar è un monolito orizzontale molto particolare che poggia su “3 zampe”. Viene venerato dal III millennio a.C. Si celebravano riti iniziatici di passaggio e guarigioni. Era considerata una manifestazione del Divino.

Pernottamento a Muxìa, Albergue Bela Muxìa. Letti in camerata. (Pernottamento € 15,00). Prenotazione gratuita tel +34 687798222, mail: albergue@belamuxia.com

(tramonto)

13 marzo: Muxia (alba)

Cerimonia di ringraziamento al Mirador del M.te Corpiño, estesa area cerimoniale di monoliti (identici alle tor di Cornovaglia) che presenta costruzioni circolari fatte di pietre assemblate a secco identiche alle case-barca dell’Isola di Pasqua. Percorrere tutta l’area in salita e fermarsi in cima per preghiera e connessione.

Da Bela Muxìa scendere in direzione del porto proseguire sulla strada principale verso Moraime. Dopo circa un’ora sosta a S.ta Maria de Moraime, presso la chiesa romanica. Sedersi sullo scalino sotto il timpano della porta nord e meditare sulle sculture dei 7 saggi con bambino che rappresentano le 7 Pleiadi e il sole nascente. Collegarsi alla terza fase alchemica: albedo/alba/sole nascente. Offrire tabacco alla porta. Per raggiungerla scendere al cruxeiro accanto alla chiesa. Il sito è unico per la presenza di 3 cruxeiros vicini.

14 marzo: Muxia-Dumbria km. 21,60 – INIZIO DEL CAMMINO DI RITORNO A SANTIAGO (difficoltà per il cammino a rovescio).

Partenza ore 9,00. Da Bela Muxìa scendere in direzione del porto proseguire sulla strada principale verso Moraime. Dopo circa un’ora sosta a S.ta Maria de Moraime, presso la chiesa romanica. Sedersi sullo scalino sotto il timpano della porta nord e meditare sulle sculture dei 7 saggi con bambino che rappresentano le 7 Pleiadi e il sole nascente. Collegarsi alla terza fase alchemica: albedo/alba/sole nascente. Offrire tabacco alla porta. Per raggiungerla scendere al cruxeiro accanto alla chiesa. Il sito è unico per la presenza di 3 cruxeiros vicini.

Pernottamento a Dumbria presso Ostello O Conco, o rientro immediato a Santiago dopo la visita a S.ta Maria de Moraime. (consigliato)

15 marzo: Dumbria-Santa Mariña km. 23,70

16 marzo: Santa Mariña-Negreira km. 21,50

Partenza ore 8.00. Arrivo previsto ore 16.00, tratto durissimo. Forte feedback rispetto all’andata. Sosta con i piedi nell’acqua sotto al ponte di legno lungo la strada e arrivo a Zas nel primo pomeriggio, sosta alla cappella. Sdraiarsi sul muretto delle due spirali scolpite: riposare con la testa sopra la spirale. Pernottamento a Negreira.

17 marzo: Negreira-Santiago km. 21,70

Partenza ore 8.00. Arrivo ore 16.00, all’ingresso a Santiago fermarsi alla fontana delle 4 direzioni per ringraziare e offrire tabacco all’acqua. Bagnare i piedi e buttare via le scarpe. Pernottamento a Santiago de Compostela c/o Hospedería San Martín Pinario, Plaza de la Inmaculada 3, un monastero del XVI secolo, situato nel cuore di Santiago, faccia a faccia con la Cattedrale. Solo pochi passi ci separano dalla Plaza del Obradoiro. Stare nel monastero non significa avvicinarsi alla storia della Galizia … è come dormire nella sua storia.

18 marzo: Santiago Messa del Pellegrino e rientro in Italia.

Visita alla Cattedrale di Santiago de Compostela in fase di ristrutturazione.

La Santa Messa per i pellegrini italiani sarà celebrata nella Chiesa di SANTA MARIA DEL CAMMINO, servita dai padri e suore di Don Guanella. Era l’ultima chiesa dove l’antico pellegrino entrava per ringraziare la Madonna per il cammino terminato. Tutte le mattine sarà celebrata la Santa messa in Italiano alle ore 10 e la CATECHESI di Padre Fabio alle ore 10.45.

Indirizzo della Chiesa di Santa Maria del Cammino per la messa in italiano dei pellegrini italiani sul Cammino di Santiago di Compostela: Rúa Travesa 20, Santiago de Compostela.

Ora non ci resta altro che andare a visitare la nuova casa dei pellegrini italiani sul Cammino di Santiago, la chiesa di Santa Maria del Cammino: la chiesa dove per tutto il 2019 si terrà la messa in italiano per i pellegrini italiani sul Cammino di Santiago!

In attesa della partenza è consigliata la lettura di: “La Via Pagana a Compostela” scritto dalla sorella #Devana e Rafael Lema Mouzo, edito da #AnguanaEdizioni…per noi ancora una volta, la sesta?, sulla più antica via verso il Finisterre di Galizia…anche chi non conosce la storia “vera” qui può respirare ancora la magia druidica che ha impregnato questi siti per millenni…

Che io possa divenire terra,
che io possa divenire cielo,
che io possa divenire la montagna,
che io possa divenire il mare,
che io possa divenire Sole,
che io possa divenire Luna,
che io possa divenire Nuvola,
che io possa divenire Stella,
che io possa crescere
allargando e allungando il mio corpo,
fino a disperdermi nel Vuoto dell’Infinito.

(Preghiera sciamanica)

QUOTE DI PARTECIPAZIONE: da conteggiarsi in riferimento al numero dei partecipanti –QUOTAZIONE IMMEDIATA A RICHIESTA.

Per informazioni dettagliate e costi:

Maria Daniela 349 4598108

Formatore Sportivo Nazionale AICS di Nordic Walking

Naturopata ed Operatrice Shiatsu,
diplomata presso la Scuola di Naturopatia dell’Istituto Riza di Milano
Autrice di *Stretching Emozionale*
(Casa Editrice OI Books & Guides)

MASTER IN “ALIMENTAZIONE DI SEGNALE DIETA-GIFT”

Maestro Formatore in “Stretching Emozionale®…la Danza delle Emozioni come Qualità dell’Anima…”
Consulente in Floriterapia dei Fiori di Bach secondo le “Nuove Terapie Esoteriche” di Dietmar Krämer.
Operatore Reiki II Livello.

daniela.trentini@tiscali.it (e-mail)
www.nordicwalkingtaoverona.it

www.stretchingemozionale.it

Daniela Trentini (Skype)
Maria Daniela Trentini (Verona) (Facebook)
Stretching Emozionale®“…La Danza delle Emozioni come Qualità dell’Anima… (Verona) (Facebook)
*nordic walking tao *… oltre il nordic walking…verso l’infinito… (Verona) (Facebook)

RIENTRO IN ITALIA 
volo Ryanair Santiago de Compostela/Orio al Serio
VOLO FR4579
Partenza – 16.20
Arrivo-18.50

Mi raccomando, rimanete connessi!

www.nordicwalkingtaoverona.it

#lamiaessenza
#pellegrinadellanima
#incamminonelmondo

Nordic Walking TAO®…”oltre” il Nordic Walking…verso l’INFINITO…

…puoi venire con me in cammino, se vuoi…per pochi giorni, per un cammino intero o “circolare”…in ogni caso “unico”!!!

…e se non sai come prenderlo, chiamami, “modelleró” il *cammino* su misura per te, come un abito, unico e…

…guarda l’album di questo ultimo “cammino”, appena concluso ma ancora nel !

“La Via Pagana a Compostela”…#camminosantiagofisterramuxía – Prolongación Xacobea a Fisterra e Muxía

Per informazioni ed adesioni, tassativamente entro e non oltre il 31 dicembre 2019 è possibile contattarmi:

Maria Daniela 349 4598108

Formatore Sportivo Nazionale AICS di Nordic Walking

Naturopata ed Operatrice Shiatsu,
diplomata presso la Scuola di Naturopatia dell’Istituto Riza di Milano
Autrice di *Stretching Emozionale*
(Casa Editrice OI Books & Guides)

MASTER IN “ALIMENTAZIONE DI SEGNALE DIETA-GIFT”

Maestro Formatore in “Stretching Emozionale®…la Danza delle Emozioni come Qualità dell’Anima…”
Consulente in Floriterapia dei Fiori di Bach secondo le “Nuove Terapie Esoteriche” di Dietmar Krämer.
Operatore Reiki II Livello.

daniela.trentini@tiscali.it (e-mail)
www.nordicwalkingtaoverona.it

www.stretchingemozionale.it

Daniela Trentini (Skype)
Maria Daniela Trentini (Verona) (Facebook)
Stretching Emozionale®“…La Danza delle Emozioni come Qualità dell’Anima… (Verona) (Facebook)
*nordic walking tao *… oltre il nordic walking…verso l’infinito… (Verona) (Facebook)

#aics

#aicsnordicwalkingschool

https://www.nordicwalkingschool.eu/_formazione/

 

logoaicsnw

 

NOTE:

L’evento (come pure i corsi base di nordic walking e le uscite di allenamento/perfezionamento), è riservato ai soci dell’Associazione Nordic Walking Tao® che abbiano frequentato almeno un primo Corso Base di Nordic Walking e siano in regola con l’iscrizione all’associazione valida per il periodo 2019/2020 che avrà estensione assicurativa integrativa avente queste caratteristiche:

  • diaria da ricovero € 10,00 -. massimo risarcimento 30 giorni
    franchigia 5 giorni;
  • rimborso spese mediche – massimo € 3.000,00 e franchigia € 150,00.

Non prevede la diaria da gessatura in quanto già compresa nella polizza base con un rimborso fisso di
€ 200,00 per tutte le fratture radiologicamente accertate i cui postumi ricadono nella franchigia del 7%.

Nordic Walking TAO® (marchio registrato) riceve supporto a livello associazionistico, assicurativo ed organizzativo da Nordic Walking Montegrappa Asd, associazione sportiva di riferimento nazionale per il nordic walking.


Tutti i formatori sportivi, i preparatori, gli istruttori di I e II Livello che collaborano con l’ Asd Nordic Walking Montegrappa sono regolarmente iscritti all’albo nazionale di nordic walking, riconosciuto dal C.O.N.I., pertanto abilitati ad operare sul territorio.

COSA METTERE NELLO ZAINO?

ZainoSantiagoFlora

Abbigliamento e attrezzatura:

  • due paia di canotte in tessuto tecnico (una indosso e una di riserva)
  • due magliette t-shirt in tessuto tecnico (una indosso e una di riserva)
  • tre/due paia di mutande in fibra o cotone (una indosso e uno di riserva)
  • tre/due paia di calzini tecnici antivesciche di media pesantezza (un paio ai piedi e uno di riserva)
  • due fazzoletti/fazzoletti di carta (uno in tasca e uno di riserva)
  • due paia di pantaloni tecnici (uno indosso e uno di riserva)
    Scieglierne magari un paio di leggeri che si possono anche trasformare in pantaloni corti e un paio un po’ più pesanti.
  • un maglioncino in “pile” non troppo pesante
  • una tuta di cotone leggerissima che serve sia per i momenti di relax, sia come pigiama ed eventualmente anche come ulteriore giacchino da mettere sopra o sotto il maglioncino in pile. (Personalmente utilizzo un completo intimo tecnico lungo che può andare bene per ogni necessità)
  • un cappello per il sole … meglio a larghe falde perchè protegge di più
  • un paio di scarpe leggere di riserva da usare nei momenti di relax … qualcuno usa dei sandali da trekking sia in alternativa alle scarpe da cammino e/o per andare anche in doccia …(non utilizzo mai scarpe di riserva).
  • un poncho o una mantellina per la pioggia (uso il poncho)
    Quando piove è un disastro … le mantelline tengono fuori l’acqua, ma non fanno traspirare e dopo mezz’ora si è bagnati tanto dentro dal sudore, che fuori dalla pioggia … le gocce di pioggia poi che scivolano lungo la mantella, vanno immancabilmente a finire dentro le scarpe … per cui alla fine il risultato è abbastanza disagevole. In questi casi un paio di ghette copri scarpe o magari un copri pantaloni che si aggancia alle scarpe.
  • una borraccia … (anche due. Non pesano molto … da vuote, ma  l’acqua è FONDAMENTALE)
  • Racchette (i bastoncini da nordic walking) da trekking…personalmente ho trovato i bastoncini, molto, ma molto utili. Per quanto riguarda i bastoncini chi non l’avesse già effettuato preveda 1 imbarco perché non li faranno passare come bagaglio a mano; si potrà agganciare i bastoncini ad uno zaino ed imbarcarlo oppure imbarcare un trolley dove possono essere contenuti.
  • Sacco a pelo – INDISPENSABILE! E’ sempre consigliato dormire nel vostro sacco letto.
  • un coltellino tipo “svizzero”  da riporre nel bagaglio in stiva! (non passerà nel bagaglio a mano)

Accessori

  • necessario per la toilette personale (spazzolino, dentifricio, rasoio, pettine ecc.). Come sapone è meglio usare il sapone di marsiglia che va bene anche per il bucato; basta una saponetta piccola perchè quando è finita, si può acquistare in qualche negozietto lungo il cammino.

Mini “pronto soccorso” con:
– ago e filo per le vesciche.
– betadine per disinfettare e cicatrizzare le ferite.
– salviettine disinfettanti.
– garze.
– cerotti.
– aspirine. Le medicine le ha sempre la Lory!!!
– un tubetto di Voltaren per gli acciacchi vari (spalle, muscoli, articolazioni ecc.) PERSONALMENTE USO SOLO ARNICA!!! IN POMATA E IN GRANULI!!!
– un panno in microfibra come asciugamano sia per la doccia che per le normali pulizie. Una torcia elettrica (lampada frontale)
– 5 mollettine da bucato (MAI USATE, MEGLIO DELLE SPILLE DA BALIA) e una cordicella da 5/6 metri … che tornerà utile in molte occasioni.

Da aggiungere poi:
– crema di protezione solare almeno per i primi giorni,
– occhiali da sole
– un rotolo di carta igienica (torna sempre utile prima o poi …)
– due/tre pacchettini di fazzoletti di carta
– un libro .. che fa sempre buona compagnia (se non pesa troppo …) PESA TROPPO E NON AVREMO TEMPO DI LEGGERE, troppo da contemplare!!!

Inoltre da non dimenticare:

  • carta d’identità
  • carica batterie per il telefono cellulare
  • carica batterie per la macchina fotografica o batterie di riserva.

Riguardo a Nordic Walking Staff

Nordic Walking Staff
Il Nordic Walking è una tecnica che oltre ad insegnare a godere e riscoprire la natura, dato che si pratica all’aria aperta, fa bene al cuore e alla circolazione, rafforza braccia e spalle, migliora la postura della schiena e tonifica glutei e addominali. E’ un modo facile, poco costoso e divertente di gustare uno stile di vita sano ed attivo.

Guarda anche

27 ottobre 2019 Nordic Walking itinerante da Coredo passando per il Santuario di San Romedio e Sanzeno – Val di Non (Trento)

E’ un semplice itinerario dal carattere storico e culturale che consente di percorrere le tappe …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *